Imballare i bicchieri per il trasloco

Imballare i bicchieri per il trasloco: consigli fai-da-te

 

Per imballare bicchieri di cristallo, piatti e tutti gli oggetti fragili in genere occorrono scatole non troppo grandi e di cartone resistente. Le dimensioni tipiche utilizzate dai traslocatori professionali sono da cm 40x40x40, abbastanza capienti ma non tali da risultare troppo pesanti; infatti il problema principale è quello di fare in modo che il bicchiere in fondo alla scatola non venga schiacciato dal peso di quelli che stanno sopra.

 

Il materiale da imballaggio

Come imballare i bicchieri per il traslocoPer imballare i bicchieri non occorrono materiali troppo costosi o particolarmente ricercati: basta procurarsi nastro adesivo, pluriball (la plastica con le bollicine) e della carta camoscina (una specie di carta velina ma più spessa) che in mancanza può essere sostituita da carta di giornale. Non dimenticate un pennarello o Uniposca.

 

 Il procedimento di imballaggio

  • Per prima cosa, si compone la scatola, incrociando due strisce di nastro adesivo sul fondo, tenendo ben presente che il verso della scatola; (solitamente indicato da una freccia o da un calice) sia quello giusto.

2016-04-08 07.58.14

  • Si mette sul fondo della scatola un foglio di pluriball piegato in 4 a fare da cuscinetto;

Come imballare i bicchieri per il trasloco

  • Si avvolge ogni singolo bicchiere in un foglio di carta e lo si adagia sul fondo della scatola. Per avvolgere i bicchieri consigliamo di usare la carta e non il pluriball perché altrimenti diventerebbero troppo ingombranti. Consigliamo di usare il pluriball per calici o grossi boul;

2016-04-08 08.00.06

  • Completato il primo strato (i bicchieri tutti ben sistemati uno a fianco dell’altro), si mette un nuovo foglio di pluriball a far da separatore / ammortizzatore tra uno strato e l’altro e si procede così sino a riempire la scatola, occupando eventuali spazi liberi con carta appallottolata, perché è molto importante che i bicchieri non abbiano modo di muoversi e di urtare tra loro;

Come imballare i bicchieri per il trasloco

  • Bisogna inoltre tener ben presente l’ordine con cui si procede a riempire la scatola: si comincia col mettere sul fondo (primo strato) i bicchieri più pesanti e massicci, e si procede via via con quelli più leggeri e delicati; i flute, delicatissimi e magari con uno stelo lungo e sottile, devono essere adagiati sopra a tutti gli altri;
  • Non importa che una singola scatola contenga un intero servizio, se volete che arrivino interi, divideteli per peso e procedete come sopra;
  • Riempita la scatola, chiudetela bene col nastro adesivo: questo serve anche a renderla ancora più rigida e resistente;
  • Provate a scuoterla leggermente: non dovreste sentire alcun rumore o tintinnamento. Diversamente, riapritela e controllate: in questo caso è probabile che qualche bicchiere non sia stato imballato bene;
  • Chiusa la scatola, indicate all’esterno che il contenuto è fragile usando un pennarello e disegnate una freccia che indichi il giusto verso in cui trasportarla. Naturalmente, qualora usiate imballaggi per traslochi forniti dal vostro traslocatore, queste indicazioni saranno già prestampate.
  • Vi consigliamo infine di numerare le scatole e di scrivere tutte indicazioni che vi saranno necessarie per ritrovarne il contenuto; magari anche la stanza di destinazione (cucina – sala, etc), perché quando la casa nuova sarà piena di scatoloni tutti uguali, ogni indicazione verrà utile.

Imballare i bicchieri è più semplice di quanto non si pensi: basta avere i materiali giusti, metodo e pazienza.
Vedi anche: Azienda traslochi a Milano, Traslochi aziende, Traslochi uffici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloInvia