SMALTIRE MOBILI E SUPPELLETTILI

(nella maniera corretta)

 

Quando si cambia casa,  si fa un trasloco, si risistema l’appartamento o semplicemente si decide che è arrivato il  momento di fare un pochino d’ordine  e disfarsi di un vecchio mobile o di oggetti inutili ed ingombranti,  si scopre che la cosa è tutt’altro che semplice, sempre che lo si voglia fare  nel rispetto della legge e dello spirito civico che dovrebbe animare ognuno di noi.

 

DISCARICA ABUSIVA ?

    

Per le strade delle nostre città, troppo spesso si vedono mobili e vecchi elettrodomestici abbandonati agli angoli delle strade o prati e boschetti trasformati in vere e proprie discariche a cielo aperto. Spesso i responsabili neppure si rendono conto di come vi abbiano  dato il loro contributo, perchè sono convinti che aver affidato le loro cose da smaltire a qualcuno che ha promesso di portarle in discarica basti a sollevarli da ogni responsabilità in proposito.

  

Purtroppo questo non è vero e quasi sempre affidare il conferimento e lo smaltimento dei vecchi   mobili ad operatori improvvisati significa ritrovarseli presto nelle situazioni sopra descritte oltre che partecipare, magari senza rendersene conto, a veri e propri reati ambientali, con  possibili risvolti  di   natura penale.

 

  trasloco sostenibile gruppo valente

Forse non tutti lo sanno, ma l’abbandono di rifiuti è a tutti gli effetti un reato penale ed esiste un reparto dei Carabinieri (e di molte altre forze di Polizia) che si occupa in maniera specifica della tutela ambientale, perseguendo sia chi scarica abusivamente che chi gli ha dato l’incarico  di farlo senza  le necessarie verifiche sulle autorizzazioni (obbligatorie) e sulla destinazione ultima delle proprie cose.

 

E ALLORA COME FARE ?

Se quello che avete da smaltire non è molto ingombrante, e se ne avete voglia e  possibilità, con la vostra automobile potete portare tutto alla più vicina isola ecologica, che ogni comune per legge è tenuto a predisporre: è un servizio gratuito, comodo e sopratutto è un modo per  contribuire  alla  salvaguardia del mondo in cui viviamo; se invece non avete modo di portare voi le vostre cose direttamente perchè troppo ingombranti o pesanti, fate una telefonata all’Azienda della Nettezza Urbana del vostro Comune e chiedete del Servizio Ritiro Ingombranti: anche questo è un servizio che deve essere disponibile per legge in ogni Comune italiano ed è sempre completamente gratuito, almeno entro certi limiti e quantità.

 

E SE VOGLIO AFFIDARMI A UNA DITTA ?

Ma se quello di cui volete disfarvi è davvero tanto, o proprio non avete nè il tempo nè la voglia di   farlo direttamente voi ?  Allora affidatevi ad una Ditta seria, verificate che abbia l’iscrizione all’Albo dei Gestori Ambientali e chiedete la certificazione di avvenuto e corretto smaltimento:  per le Imprese è un obbligo e per voi la sicurezza di aver agito correttamente e di non rischiare di incorrere in alcun reato, avrete la serenità di sapere che ogni oggetto sarà smaltito nel modo giusto e nel pieno  rispetto dell’ambiente e delle regole della civile convivenza.

 Rispetta l’ambiente  smaltisci responsabilmente !